Il sentiero Andino

La Tradizione Spirituale Andina consiste in un insieme di tecniche energetiche facili da imparare e da eseguire il cui scopo è quello di produrre benessere per il corpo e per la mente, migliorando la relazione con sé stessi e con gli altri. Alla base della visione andina c’è il rapporto armonico con l’energia della Madre terra e il considerare l’energia come fine e pesante.

Le tecniche andine si apprendono all’aperto a contatto con luoghi sacri e con gli elementi della natura, perchè l’insegnamento degli andini è proprio quello di entrare in contatto con la natura che ci circonda in un continuo scambio reciproco basato sul rispetto e l’amore incondizionato.

Le tecniche del sentiero andino che vengono trasmesse negli incontri sono quelle che tre sciamani andini trasmisero a Don Juan del Prado, un antropologo peruviano e paqo che, nei suoi insegnamenti e nelle iniziazioni, presentava una meravigliosa cosmovisione basata sull’antica tradizione andina, che pur condividendo molto con le altre tradizioni sciamaniche, questi insegnamenti in più offrivano prospettive e pratiche davvero uniche e molto potenti.

Si possono frequentare tutti i seminari o ogni seminario singolarmente.

Chi ha già partecipato, può ripartecipare nuovamente ad ogni seminari pagando la metà della quota in essere.



I TRE SENTIERI

Il Lloque – Lato sinistro della Tradizione

Nel sentiero di centro si imparano le magico-pratiche per trasformare la propria realtà secondo gli insegnamenti del Maestro Don Melchor Deza a a Don Juan del Prado

Questo sentiero è diretto alla trasformazione concreta della realtà quotidiana e per questo è considerato il più magico e pratico della Tradizione.

  • Rimay – parlare con potere

  • Munay – il potere dell’amore e della volontà

  • Tawantin – alleanza di quattro fattori

  • Creazione della propria Misha

Corso di gruppo durata 2 gg quota 200€


Chaupi – La parte Centrale della Tradizione

Nel sentiero di centro si imparano le pratiche energetiche e spirituali trasmesse da Don Andres a Don Juan del Prado. In questo sentiero si integra la coscienza con la volontà.

  • Conosceremo tutta la Cosmovisione andina secondo la quale tutto è energia (kausay) e l’energia è sottile (samy) è sovrabbondante

  • Attivazione dei 7 nawi con le 5 pietre mullus khuyas

  • Connessione con Puju - Uma - Chaki

  • Despachio

In tutto il seminario saremo a contatto con la natura: la Pachamama (la grande madre terra del Chianti), il fiume, i laghi, i boschi, gli alberi (Malki=gli antenati), Wayra lo spirito del vento, Taytainti=il padre sole, il fuoco sacro e gli spiriti delle montagne (Apus).

Corso di gruppo durata 2 gg quota 200€


Il Phana – Lato destro della Tradizione

Nel sentiero di destra si imparano le pratiche energetiche e spirituali degli aantichi Incas e precisamente:

- Don Juan e Don Benito, la storia;

Cosmovisione andina: il cosmo è energia vivente;
- Il seme dell'Inca;
- Il Paqo andino
- Ayni: concetto di reciprocità, intercambiare, dare e ricevere;
- Poqpo: sentire la bolla energetica che circonda l’individuo

- Samy: percepire l’energia fine/sottile;
Qosqo/Cuczo;
- Jucha: percepire l’energia pesante;
- Saminchakuy: tecnica di assorbimento dell’energia fine, "Azione o effetto prodotto dall'energia fine";
- Limpia: tecnica di “pulizia” della bolla energetica personale;
 - Juchamijuy: tecnica del mangiare e digerire l’energia pesante attraverso lo stomaco energetico personale;
- Karpay Ayni: interscambio di iniziazione andina;
- Saywachakuy: tecnica del formare una colonna di energia vivente;
- Ayllu Saywachakuy: costruire una colonna di energia vivente di gruppo

Il seminario si svolge all’aperto a contatto con la natura, luoghi energetici e sacri

Corso di gruppo durata 2 gg quota 200€